Curiosità

Consigli utili per il tuo benessere!

Frutta secca: proprietà e benefici


Dai frutti esotici come il Goji o il tamarindo, alla più classica frutta secca “natalizia” come noci e nocciole, questi cibi sono da sempre molto gettonati sulle nostre tavole: scopriamo insieme le proprietà ed i benefici della frutta secca.

La frutta secca è una fonte di nutrienti essenziali per il fabbisogno quotidiano. Un concentrato naturale di proteine, minerali, acidi grassi e amminoacidi la rendono la regina di un’alimentazione sana. Consumare ogni giorno una piccola razione di frutta secca come mandorle, noci, nocciole, pinoli, pistacchi o anacardi può essere molto utile per il nostro organismo.
La frutta secca è consigliata sia per le persone che svolgono un lavoro molto faticoso (si parla anche di sport intensi) o prevalentemente intellettuale e stressante.
La frutta secca è una ricca fonte di energia e di minerali, tra cui il magnesio, che aiuta a mantenerci concentrati, inoltre l’elevato contenuto calorico rende la frutta secca un alimento consigliato per studenti ed atleti.

C’è da sottolineare che la frutta secca non è prettamente un alimento dietetico, anche perché, specialmente quella oleosa, è ricca di grassi. Tuttavia la maggior parte dei lipidi è costituita da grassi monoinsaturi e polinsaturi, i quali aiutano a combattere il colesterolo. La frutta secca presenta anche molte vitamine, specialmente la A e la E; in minore quantità la vitamina C e la vitamina K. Ricca anche sali minerali, come il potassio, il fosforo, il magnesio, il calcio e lo zinco, la frutta secca è ottima per reintegrare quello che abbiamo perso dopo un’attività fisica intensa. Le noci, le nocciole, ma soprattutto le mandorle, sono ricche di ferro.

I benefici della frutta secca sono tanti, oltre ad essere ricca quindi, di sali minerali e vitamine, può essere utile contro la stitichezza, perché ha delle proprietà lassative, che favoriscono il transito intestinale. Un aiuto efficace soprattutto in caso di emorroidi, perché questo tipo di frutta riesce ad ammorbidire le feci aumentandole di volume. La fibra contenuta nella frutta secca riesce a limitare anche l’assorbimento del colesterolo inoltre è un cibo ricco di omega 3 e omega 6: aumenta i livelli di grassi “buoni” nel sangue.
Svolge inoltre un’azione benefica sul fegato, perché limita le infiammazioni e risulta essere un toccasana anche per i capelli, grazie allo zinco. In gravidanza la frutta secca può rientrare tranquillamente nell’alimentazione, anche se la donna deve stare attenta alla frutta di tipo oleoso, perché è ricca di glucosio e può far insorgere il diabete gestazionale.

Un consiglio: se possibile non mangiare frutta secca al termine del pasto, perchè essendo molto calorica può compromettere il bilancio energetico dell’intera giornata.
Per il resto, consumare una piccola porzione di frutta secca ogni giorno, fa molto bene all’organismo. Quindi perché non provare?


Data pubblicazione 14 novembre 2017