Curiosità

Consigli utili per il tuo benessere!

Contro la stitichezza: la tisana di malva



La Malva Sylvestris, chiamata più comunemente solo Malva, è una pianta erbacea che cresce spontaneamente in Europa ed Asia, tanto che possiamo facilmente trovarla nelle nostre campagne, lungo i bordi delle strade, nei giardini oppure nei fossi.

Il nome di questa pianta ha origini latine, dove il termine malva aveva il significato di molle, cioè capace di ammorbidire. Ed è proprio a partire dal suo significato semantico che possiamo scoprire la principale proprietà della malva, ossia quella di essere in grado di ammorbidire l’intestino favorendo l’espulsione. Le sue proprietà lassative, che la rendono un ottimo rimedio contro la stitichezza, sono dovute a una particolare sostanza in essa contenuta.

Tale sostanza è la mucillaggine, un costituente cellulare che a contatto con l’acqua forma una soluzione viscosa, una specie di morbido gel che favorisce lo scorrimento nel tratto intestinale.

Per lo stesso principio, la malva è utile anche a dare sollievo in caso di tosse secca o grassa, favorendo lo scorrimento del muco nelle vie respiratorie.

Vediamo insieme come preparare un ottimo infuso a base di malva:

Ricetta della tisana alla malva

Per preparare una tazza di tisana alla malva, fate innanzitutto bollire 200ml circa di acqua. Una volta raggiunta la temperatura di ebollizione, versate uno o due cucchiaini di malva essiccata, dopodichè lasciate intiepidire per qualche minuto.

Una volta fatto ciò, non resta che filtrare i residui con un colino e gustarsi la tisana.

Un piccolo consiglio finale: per addolcire la tisana utilizzate un cucchiaino di miele anzichè di zucchero!

Data pubblicazione 10 novembre 2016